1969: Nasce ALBA con lo scopo di progettare e realizzare stampi per lo stampaggio delle materie plastiche.
1970: Viene affiancato un reparto con presse oleodinamiche per lo stampaggio ad iniezione delle materie plastiche: la Società assume ragione Sociale ALBA MPM (Materie Plastiche Manufatte).
1971: L’elevata dotazione tecnica di promotori porta la Società ad un notevole sviluppo nello stampaggio conto terzi; contemporaneamente l’esperienza suggerisce di controbilanciare l’incremento terziario con una produzione in proprio. Lo sviluppo tecnologico in atto nel periodo spinge la Materia Plastica a sostituire il metallo: viene individuato il campo in cui introdursi: il comparto idrosanitario ed in particolare il settore sifoname. Esordisce il SIFONE IN MOPLEN.
1975: L’ALBA MPM, già apprezzata nel settore tecnico industriale, dopo 4 anni dall’inizio della produzione in proprio copre una notevole fascia del mercato nazionale.
1976: Lo sviluppo esige spazio: viene progettato il nuovo stabilimento di mq. 3.000.
1977: Trasferimento della nuova Sede in Brozzo V.T.: le nuove tecnologie, vengono applicate sia agli articoli tecnici che alla produzione del “SIFONE”.
Nuove macchine utensili entrano nell’officina meccanica, nuove presse oleodinamiche si aggiungono al reparto
stampaggio.
1978/1979: Il tradizionale metodo della progettazione subisce la rivoluzionaria modalità del computer: l’ufficio tecnico è
interamente rimodernato.
1980: Mentre lo stampaggio terziario prosegue nel suo lineare incremento tecnico produttivo, il settore idrosanitario è in tumultuoso sviluppo: utilizzando la rete commerciale della consociata FEMA, il sifone ALBA, con il suo logo, entra sui principali mercati, affiancandosi alle primarie aziende italiane.
1981: Si rende indispensabile separare fisicamente il reparto costruzione stampi: ALBA MPM rimane officina stampi. Nasce ALBA 2 MPM nella quale è trasferita tutta la produzione tecnica e idrosanitaria.
1982/1990: Lo sviluppo continua: nella sede in Brozzo rimane lo stampaggio delle Materie Plastiche. L’officina stampi
raggiunge in proprio e in consociazione 30 unità. Magazzini per assemblaggio e stoccaggio prodotti finiti sorgono in Gardone V.T. per latri 3.000 mq.
1995: Il settore idrosanitario in generale aggredito da una spietata concorrenza, richiede una selezione: l’ALBA 2 MPM si indirizza principalmente verso gli scarichi per cucina: in breve tempo è a fianco del maggior leader italiano del settore:
inizia l’introduzione specifica sui mercati esteri.
1997: Si ripete la situazione del 1976, lo spazio diviene insufficiente.
1998/1999: Le sfide del nuovo millenio richiedono lungimiranza: ecco la nuovissima sede: 10.000 mq. nella zona strategica di Rodengo Saiano alla confluenza delle maggiori vie di comunicazione.
2000: Presse oleodinamiche da 50 a 1.200 t., officina meccanica interna ed esterna, reparto saldatura, assemblaggio, magazzini, esperienza e uomini preparati compongono l’ALBA 2 MPM stesa su complessivi 15.000 mq.
EUROPA-ASIA-AFRICA-AMERICHE-AUSTRALIA sono raggiunti dagli “SCARICHI” ALBA 2 MPM unitamente a tutti gli altri articoli del gruppo MPM.



Alba2mpm s.p.a. - Via Monticella, 14 - 25050 Rodengo Saiano (BS) - Italy
Tel.+390306811045 - Fax.+39.030610170 - info@alba2.com - Privacy